logo2

INFO SUL PRODOTTO:
Categoria: crema viso per pelli miste.
Marchio: HINO NATURAL SKINCARE.
Quantità: 50 ml.
PAO: 6 mesi.
Prezzo: 32 euro.
Reperibilità: acquistabile online presso EcoBelli, BioSphere e Farmacia Igea.
Certificazioni:

icea

 

L’AZIENDA:
HINO NATURAL SKINCARE è un brand  italiano che produce dermocosmetici che vantano il marchio SKINECO e la certificazione ICEA oltre ad essere dermatologicamente testati al nichel e al glutine ed essere cruelty free.

Il nome di questo brand è un acronimo:
H come HIGH perché elevato è il contenuto qualitativo che contraddistingue la linea:
     • 99% di derivazione naturale*;
     • Selezione rigorosa delle materie prime;
     • Utilizzo di attivi performanti;
     • Test di efficacia e tollerabilità in aggiunta al patch test;
     • Test di analisi per nichel e glutine: glutine inferiore a 5 ppm, nichel inferiore o uguale a 0,1 ppm;
     • Processo produttivo certificato secondo rigorosi standard (ICEA + ISO 9001:2008 + ISO 22716:2007).

I come INTELLIGENCE:
     • Per la miscela intelligente di attivi selezionati tali da conferire a ciascuna formulazione caratteristiche di notevole pregio, con una texture ottimale.

N come NATURAL infatti il  99% degli ingredienti sono di derivazione naturale, nel rispetto dell’etica ambientale:
     • No petrolchimici, siliconi, parabeni, fragranze e coloranti sintetici, tensioattivi aggressivi, ogm;
     • Packaging interamente riciclabili;
     • Flaconi airless per conservare meglio il prodotto, preservandolo da contaminazioni e ossidazioni;
     • Materiali divulgativi certificati fsc.

O come ORGANIC:
     • Sostanze certificate e ammesse da Icea;
     • No OGM;
     • Nessuna radiazione ionizzante;
     • Ingredienti da agricoltura biologica (fino anche al 25%);
     • Conservazione con estratti vegetali e preservanti ammessi dai disciplinari Eco Bio.

 

HINO7

Tutti i prodotti HINO sono caratterizzati dal complesso GemmaLife che combina vari gemmoderivati per far svolgere ai cosmetici un’azione mirata e rispondente a specifiche necessità della pelle.
La scelta di utilizzare le gemme delle piante deriva dal fatto che queste hanno al loro interno tutta l’energia vitale della pianta e le sostanze necessarie per il suo accrescimento, un po’ come le cellule staminali del nostro organismo.

Prima di iniziare la recensione vorrei farvi un piccolissimo accenno sui dermocosmetici: si tratta di cosmetici formulati con innovative tecnologie e con principi attivi e ingredienti che hanno come obiettivo finale la cura di determinate “patologie” della pelle quali, ad esempio, invecchiamento, pelle acneica, pelle couperosica, pelle disidratata o grassa.

 

 

DESCRIZIONE DA PARTE DELL’AZIENDA :
“Silk Balancing Cream è una crema al 99% di derivazione naturale con ingredienti di origine biologica che normalizza la produzione di sebo, contrastando l’antiestetico “effetto lucido” tipico delle pelli miste. Ottimo supporto per uniformare la superficie cutanea, Silk Balancing Cream riequilibra la pelle del viso, donandole purezza e delicatezza dopo ogni applicazione.

La miscela Gemmalife è ottenuta a partire dagli estratti di gemme di Tiglio argentato, Ribes nero e Frassino, noti in gemmoterapia per contrastare situazioni di ipersensibilità, esercitando un effetto calmante e depurativo. Il supporto antiossidante deriva dalla presenza dell’estratto di Pino marittimo, della Vitamina E e di Gamma-orizanolo, quest’ultimo ricavato da olio di Crusca di Riso. La preziosa sinergia degli olii di Jojoba e di Rosa mosqueta ad azione protettiva ed elasticizzante, ricchi in acidi grassi che supportano la barriera cutanea, è arricchita dall’azione lenitiva e purificante degli estratti di Aloe e di Bardana.

 

  

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:
Packaging: Flacone airless in materiale riciclabile.
Consistenza: Crema leggera a rapido assorbimento.
Profumo: floreale e molto delicato.
HINOSo bene che l’abito non fa il monaco ma è pur vero che l’occhio vuole la sua parte e trovo che questo brand dedichi molta attenzione al packaging:
il contenitore secondario è realizzato in cartone ed è impreziosito con un’opera dell’artista Gianni Cagnoni raffigurante dei fiori di magnolia;
• il contenitore primario è realizzato in plastica rigida bianca (si tratta di un flacone airless) e riporta il logo dell’azienda ed il nome del prodotto mentre il beccuccio erogatore è lilla [io lo trovo semplice ed elegante].

HINO2

La profumazione mi ricorda un bouquet fiorito con un leggero retrogusto di agrumi. Personalmente la ritengo delicata e per nulla invadente o stucchevole inoltre non è persistente.
La consistenza è quella di una crema idratante ma non pesante infatti si presta ad un leggero massaggio e viene assorbita nel giro di pochi secondi lasciando la pelle perfettamente asciutta. La rapidità di assorbimento la rende ideale per essere utilizzata anche come base per il makeup.HINO3

 

 

LA MIA OPINIONE:
La mia pelle, pur essendo mista (ho la pelle della zona T leggermente grassa e quella del resto del viso normale), in inverno necessita di idratazione altrimenti tende a screpolarsi in alcuni punti e questa crema si è dimostrata perfettamente rispondente alle mie esigenze poiché svolge una duplice azione opacizzante-idratante.
Ho usato questa crema per due mesi sia di giorno che di notte proprio perché svolge bene sia la funzione opacizzante (rendendola ideale per tenere a bada la lucidità durante il giorno) che quella idratante (ideale per conferire idratazione alla pelle stressata da smog e makeup).
La consistenza leggera può portare a pensare che la crema non sia sufficientemente nutriente ma non è così infatti vi assicuro che serve veramente poco prodotto per idratare perfettamente tutto il viso.
Da quando uso la silk balancing cream, solo in due occasioni ho sentito la necessità di applicare sul viso qualche goccia di olio di rosa mosqueta perché sentivo la pelle particolarmente disidratata ma questo era dovuto esclusivamente alle temperature rigide.

SOSTANZE FUNZIONALI DELLA SILK BALANCING CREAM:
🍃 COMPLESSO GEMMALIFE: estratti di gemme di Frassino che svolge un’azione depurativa, di Tiglio argentato e Ribes nero che svolgono un’azione lenitiva e calmante.
🍃 COSTITUENTI ATTIVI: Vitamina E, Gamma-orizanolo e Proantocianidine da Pino Marittimo.
🍃 OLII, ESTRATTI VEGETALI, BURRI: estratti di Aloe e di Bardana, olii di Jojoba e di Rosa mosqueta che conferiscono idratazione senza appesantire la pelle e pertanto sono ideali per le pelli miste o grasse.

 

 

CONCLUSIONI:
🍃 Idrata la pelle senza ungerla;
🍃 Calma le infiammazioni;
🍃 Opacizza le zone grasse;
🍃 Rapidità di assorbimento che la rende ideale come base per il makeup;
🍃 Riequilibra la pelle normalizzando la produzione di sebo.

   

   

INCI:
AQUA, SIMMONDSIA CHINENSIS SEED OIL**, CETEARYL ALCOHOL*, CETYL ETHYLHEXANOATE*, ROSA MOSCHATA SEED OIL**, GLYCERIN*, CETEARYL GLUCOSIDE*, SODIUM STEAROYL LACTYLATE*, TOCOPHEROL*, VERBENA OFFICINALIS EXTRACT**, PRUNUS AMYGDALUS DULCIS EXTRACT*, ORYZANOL*, XANTHAN GUM*, CITRIC ACID, ARCTIUM LAPPA ROOT EXTRACT**, VIOLA TRICOLOR EXTRACT**, ALOE BARBADENSIS LEAF EXTRACT**, POTASSIUM ASCORBYL TOCOPHERYL PHOSPHATE, CITRUS MEDICA LIMONUM EXTRACT**, PINUS PINASTER EXTRACT*, PYRIDOXINE HCL, RIBES NIGRUM BUD EXTRACT**, TILIA TOMENTOSA BUD EXTRACT**, FRAXINUS EXCELSIOR EXTRACT**, PARFUM*, LONICERA CAPRIFOLIUM EXTRACT*, LONICERA JAPONICA EXTRACT*, BENZYL ALCOHOL, DEHYDROACETIC ACID, SODIUM BENZOATE, POTASSIUM SORBATE, LIMONENE°, GERANIOL°

* Materia prima di origine naturale
** Materia prima biologica certificata
° Naturalmente presente nella fragranza

 

 

Ringrazio la dottoressa Bettella per avermi fatto provare questo prodotto che si è rivelato indispensabile per riequilibrare la mia pelle infatti, durante l’autunno, la mia pelle aveva iniziato a screpolarsi e non riuscivo a ristabilirne il giusto grado di idratazione e questa crema è stata una vera manna dal cielo!

Vi ringrazio per essere passati dal mio blog, se avete domande lasciate pure un commento.

12 comments on “SILK BALANCING CREAM DI HINO NATURAL SKINCARE”

  1. Si diciamo che è molto molto secca solo se le temperature sono sotto zero altrimenti lo è leggermente. Sempre per questo periodo mi consigli una crema da utilizzare la sera? E anche qualcosa di più corposo per il prossimo inverno?

    • Per la sera potresti usare sempre questa crema ma applicando prima l’acido ialuronico del dr Taffi.
      Per l’inverno invece potresti usare il life blood di purophi, è eccezionale (nel blog trovi un post sul trattamento Purophi nel quale parlo dei vari prodotti del brand)!

  2. Ciao vorrei provare questa crema e ho una pelle che ha leggeri rossori e piccoli brufoli occasionalmente. Non mi lucido mai al massimo ho la pelle troppo secca. Me la consigli?

  3. Ciao vorrei provare questa crema e ho una pelle che ha leggeri rossori e piccoli brufolini occasionalmente. Non mi lucido mai in caso ho la pelle troppo secca, secondo te può aiutarmi a ridurre le imperfezioni?

    • Ciao Chiara, se hai la pelle secca temo che questa crema possa essere poco idratante per te ma è anche vero che ci stiamo avvicinando all’estate e con le alte temperature anche le pelli secche necessitano di meno idratazione e nutrimento del solito quindi potrebbe andar bene anche per la tua pelle. Per quanto riguarda le imperfezioni questa crema contiene la bardana e la verbena che hanno proprietà antibatteriche, antiinfiammatorie e cicatrizzanti e per questo se non hai grandi problemi di imperfezioni questa crema dovrebbe fare al caso tuo.
      Spero di esserti stata utile, se hai altre domande sono a disposizione!

  4. Grazie tante per la risposta.
    Ti farà sapere piacere che grazie alle tue recensioni ho acquistato di PuroBio Cosmetics il fondotinta sublime ed il primer opacizzante mentre di Neve Cosmetics il fondotinta minerale. Era da diverso tempo che volevo passare al bio, ma non avevo idea di cosa scegliere, poi ho trovato il tuo blog 🙂 mi sto trovando molto bene con questi prodotti. Avevo sottovalutato il fondotinta minerale, pensavo essendo così leggero non potesse dare un buon risultato, invece è stata una bella sorpresa.
    Ci sentiamo più avanti che ti farò sapere come mi trovo con la crema di Hino.
    ciao

    • Ti ringrazio di cuore per il tuo apprezzamento, mi fa veramente molto piacere sapere che le mie recensioni ti siano state di aiuto e che i prodotti ti stiano piacendo.
      Per qualsiasi dubbio o domanda puoi scrivermi anche a [email protected], sarò felice di risponderti e darti qualche consiglio. 🙂
      Il fondotinta minerale è stata una bella scoperta anche per me, si stende velocemente, opacizza bene le zone grasse, ha una buona coprenza ed è veramente leggero sulla pelle!

  5. Ciao Selene, grazie per le tue recensioni che trovo molto utili.
    Stavo per acquistare la ren clarimatte t-zone balancing gel cream poi ho visto che hai recensito questa crema di Hino.
    Io, come te, ho la zona t mista e il resto del viso normale (a volte secca).
    Se non sbaglio mi sembra di capire che sono molto simili come risultato finale?
    grazie mille.
    buona giornata.

    • Ciao Alessia, per prima cosa ci tengo a ringraziarti di cuore per l’apprezzamento che mi lusinga e riempie di gioia!
      Adesso veniamo alle creme, io ho usato entrambe e mi sono trovata bene con entrambe ma, tra le due, preferisco questa Hino perché ho notato che opacizza meglio la pelle e soprattutto la idrata e la nutre maggiormente.
      Se hai la pelle che in alcune zone tende a seccarsi direi che la Silk Balancing Cream possa fare al caso tuo proprio per via della sua azione nutriente.
      Buona giornata anche a te! 🙂
      PS: Se dovessi acquistarla mi farebbe piacere sapere cosa ne pensi…spero di averti consigliata bene.

    • Ciao Francesca, su questa crema abbiamo praticamente la stessa opinione fatta eccezione per la profumazione che, se non ricordo male, a te non piaceva particolarmente!
      Comunque sulle profumazioni mi capita spesso di sentire come predominante una fragranza piuttosto che quella che sentono la maggior parte delle persone (ad esempio tu questa crema la senti agrumata mentre io la sento fiorita…ho l’olfatto distorto!) 🙂

      • ah ah io i profumi spesso non li descrivo perché non ci capisco niente, distinguo solo ciò che mi piace e sento delicato, da ci’ che è troppo forte, a meno che non prevalga una fragranza in modo eccellente 😀 quindi non fare affidamento sul mio agrumato ehehe

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

*