Crea sito
16 In Make-up/ Review prodotti

Lip to Cheek, Double Dream e Sunset spray by Purobio [Anniversary#2]

Finalmente torno a parlarvi di make-up e lo faccio presentandovi alcune delle novità lanciate da PUROBIO per celebrare il suo quinto anniversario e più precisamente delle referenze che fanno parte di quello che l’azienda ha definito il secondo di cinque atti volti a celebrare questa ricorrenza:
🍃 Lip to Cheek, un prodotto due in uno per labbra e guance declinato in tre colorazioni;
🍃 Sunset fix & fresh, uno spray fissante e rinfrescante;
🍃 Double Dream, un mascara allungante.

Sulle mie pagine Instagram e Facebook ho mostrato questi prodotti in azione e adesso, dopo averli usati per diverse settimane, sono pronta per presentarveli in maniera un po’ più dettagliata qui sul blog (poi arriveranno anche gli articoli più approfonditi su ognuna di queste referenze).

“I Lip to Cheek sono una novità assoluta, questi prodotti possono essere usati indifferentemente sia come blush in crema che come rossetto.
La nuova acqua fissante Sunset Fix&Fresh è allo stesso tempo sia uno spray fissante per il trucco che un’essenza rinfrescante per il viso, fissa il make-up a lungo ed è utilissimo per l’applicazione bagnata dei prodotti in polvere quali ombretti, blush e fondotinta.
Double Dream ha una texture corposa, super nera e avvolgente renderà le vostre ciglia un SOGNO

 

INFO SUI PRODOTTI:
Categoria: make-up biologico.
Marchio: PUROBIO
Quantità: 5 g per i lip to cheek, 10 ml per il double dream e 100 ml per l’acqua fissante.
PAO: 6 mesi per il mascara e 12 mesi per i lip to cheek e per l’acqua fissante.
Prezzo: 8,90 euro per i lip to cheek, 14,90 euro per il double dream e 9,90 euro per l’acqua fissante.
Reperibilità: Tathia, TiarèAltrostile (presso questo shop potete avere uno sconto del 10% inserendo il codice -non affiliato- AltroBioAddicted), Bio boutique la rosa canina (su questo shop con il codice ADDICTED15% potrete usufruire del 15% di sconto).
Certificazioni:

 

 

 

 

 

 

PuroBIO cosmetics è una giovane azienda italiana con sede a Noci (BA) che ha come mission quella di produrre cosmetici biologici di altissima qualità ad un costo contenuto per renderli accessibili a tutti: ingredienti biologici certificati di alta qualità (non usa sostanze dannose quali siliconi, petrolati, parabeni e conservanti sintetici), prodotti privi di profumo, glutine e nickel tested per ridurre al minimo i rischi di allergie.

“Abbiamo fatto tutto questo, perché crediamo che le alternative naturali al sintetico esistono, hanno solo tempi più lunghi, ma la differenza si vede e si sente sulla nostra pelle.” 

 

 

Come vi ho detto Purobio ha deciso di celebrare il suo QUINTO ANNIVERSARIO con diverse referenze di make-up ma anche con delle novità che esulano questo ambito e portano l’azienda verso nuovi orizzonti e nuovi settori infatti in questo secondo atto, oltre ai prodotti che vi presenterò in questo articolo, sono state presentate anche le maschere (in crema ed in alginato) che hanno fatto da apri porta alla linea Purobio for skin (ve ne parlerò dopo aver provato le varie referenze).
Siamo arrivati al secondo atto di questa celebrazione che ci accompagnerà per tutto il 2019 e che sarà divisa in 5 atti, come gli anni di puroBIO e come le novità che arricchiranno la loro linea di prodotti, e fino ad ora abbiamo avuto modo di scoprire queste novità:
• ANNIVERSARY#1 ➡ a Gennaio hanno lanciato la MATITA LONG LASTING caratterizzata da un colore nero molto intenso e una lunga durata;
• ANNIVERSARY#2 ➡ a Marzo hanno presentato la linea PUROBIO FOR SKIN che al momento si compone di due maschere monouso in crema (una per pelli secche ed una per pelli grasse) e due maschere monouso in alginato (sempre destinate a pelle secca o a pelle grassa) ognuna delle quali è declinata in tre profumazioni differenti (per un totale di 12 diverse maschere monouso). A questa novità si sono aggiunte anche altre novità inerenti il make-up e qui arriviamo ai tre prodotti che vi presenterò in questo articolo infatti oggi vi parlerò dei LIP TO CHEEK, del SUNSET fix & fresh e del mascara DOUBLE DREAM.

 

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:
Packaging: Tutti i pack sono in plastica e vengono rivenduti senza pack secondario per limitare gli sprechi e produrre meno rifiuti.
I lip to cheek hanno un pack con la base trasparente che permette di vedere il colore del prodotto presente al suo interno ed un tappo con chiusura a vite nero; l’acqua fissante ha un pack color pesca dotato di erogatore spray; il mascara è contenuto in un flacone con finitura cromata opaca color rosa ed è dotato di applicatore in silicone.

 

LIP TO CHEEK:
Si tratta di 3 prodotti che, come dice il nome, possono essere usati sia sulle labbra che sulle guance e che sono caratterizzati da una texture a metà tra il cremoso ed il ceroso, texture che necessita di essere scaldata leggermente per far si che il colore venga rilasciato bene e per questo, una volta a contatto con il calore della pelle, si sciolgono e si sfumano perfettamente senza creare macchie di colore.

Par quanto riguarda il loro utilizzo come BLUSH devo dire che si prestano ad essere applicati sia con le dita, che con i pennelli e anche con le spugnette e, dopo averli messi alla prova in tutte e tre le modalità, posso dirvi che quella che preferisco è con la seconda, sebbene sia anche quella meno veloce perché richiede più passaggi ma ho trovato il modo per ovviare a questo inconveniente e ve ne parlerò a breve nell’articolo che dedicherò a questi prodotti.

Come vi ho detto prima, questi prodotti nascono per essere usati anche come ROSSETTO e anche in questo caso possono essere applicati sia con le dita che con il pennello e, con mio sommo stupore, devo dire che preferisco la prima modalità di applicazione perché con le dita riesco a sfumarli meglio e ottengo un effetto omogeneo e delicato dato che i lip to cheek vanno a donare alle labbra un leggero velo di colore (anche su questo punto ci sono alcune cose che voglio raccontarvi ma rimando il tutto alla recensione specifica del prodotto).

Quali sono le caratteristiche dei lip to cheek?
La prima cosa che ho apprezzato è sicuramente la buona sfumabilità ma la caratteristica che mi ha stupita maggiormente è la durata perché sia sulle guance che sulle labbra restano fermi al loro posto per tutto il giorno nel primo caso e per ore nel secondo (in questa zona il prodotto va via dalla zona centrale durante i pasti ma non migra fuori dal contorno labbra nel corso delle ore successive all’applicazione).
Quando la sera vado a struccarmi noto con piacere che sulle guance il colore risulta ancora intenso e questo è dovuto al fatto che i lip to cheek si aggrappano bene alla la pelle in fase di applicazione ma anche al fatto che sono ben pigmentati.

Grazie al loro duplice utilizzo, alle dimensioni ridotte del pack (ha un diametro di 3,5 cm) ed alla possibilità di essere applicati con le dita, i lip to cheek risultano estremamente pratici da portare in borsa per i ritocchi fuori casa.

Per quanto riguarda le colorazioni ne abbiamo a disposizione tre:
🍃 CARROT, un arancio intenso e vibrante;
🍃 PINK, un rosa antico neutro caldo;
🍃 LITCHI, un rosso intenso caratterizzato da delle leggere perlescenze fucsia.

 

SUNSET FIX & FRESH:
Questo è il prodotto della collezione che fin da subito mi ha incuriosita e “insospettita” maggiormente per via dell’alta percentuale di alcol presente nella formulazione (è al primo posto nell’inci) e purtroppo, sin dalla prima erogazione, i miei dubbi hanno trovato riscontro perché, sebbene non mi abbia causato pizzicore o bruciore, ho percepito distintamente la presenza dell’alcol con una sensazione di leggero calore e conseguente leggerissima secchezza.

Nonostante io avessi percepito fin dalla prima applicazione la presenza di questo ingrediente ho comunque continuato a provare Sunset anche perché pensavo che la mia pelle normale con zona T grassa non ne avrebbe risentito e proprio perché so di avere una zona T che produce più sebo ho fin da subito insistito proprio su questa zona ma…non potevo immaginare quello che sarebbe successo dopo.
A distanza di alcune ore ho sentito la pelle prudere, soprattutto nella zona del mento, e così sono andata a struccarmi per alleviare quella fastidiosa sensazione.
Confesso che sul momento non avevo dato molta importanza a quanto era accaduto o meglio avevo imputato il tutto al cambio di stagione e all’alternarsi di giornate fredde e calde che sicuramente avevano messo a dura prova la mia pelle e così l’indomani ho usato nuovamente sunset. Dato che a distanza di un’oretta dall’applicazione si era presentato nuovamente il pizzicore ho deciso di sospendere il test di questo prodotto per qualche giorno nella speranza che la pelle si normalizzasse.
Dopo qualche giorno ho ripreso a provare l’acqua fissante di Purobio ma purtroppo mi sono ritrovata nuovamente nella stessa situazione e in più erano sopraggiunte anche la secchezza ed un leggero rossore (soprattutto nella zona del mento e chi ha visto le mie instagram stories di quei giorni lo aveva notato distintamente).
Alla luce di quanto accaduto ho deciso di sospendere il test di questo prodotto finché la mia pelle non sarà tornata ad una condizione di normalità perché evidentemente in questo periodo è troppo sensibile e reattiva ma anche fino a quando le temperature esterne non saranno più elevate perché credo che, in condizioni di pelle e di clima differenti, il prodotto potrebbe rivelarsi adatto alla mia pelle ma questo potrò confermarvelo solo dopo averlo testato per bene.

Ci tengo a sottolineare che sono fermamente convinta che questo prodotto non sia l’artefice della disidratazione della mia pelle ma, con altrettanta certezza, vi dico che penso che abbia peggiorato una situazione che di partenza era già delicata e per questo mi sento di sconsigliarne l’uso alle pelli sensibili e reattive e forse anche a quelle secche quantomeno finché le temperature esterne non saranno decisamente più elevate.

Un ‘altra cosa che non mi è piaciuta di quest’acqua fissante è la sua erogazione eccessiva e poco fine infatti, sebbene l’avessi spruzzata ad una distanza elevata (avevo disteso completamente il braccio) mi sono ritrovata con il viso un po’ troppo umido per i miei gusti.
A mio avviso, l’erogatore va cambiato senza alcun dubbio perché ha un getto eccessivo che spruzza davvero troppa acqua fissante mentre per questa tipologia di prodotto ci vuole un’erogazione fine che si avvicini quasi ad una nebulizzazione.

 

 

DOUBLE DREAM:
Finalmente siamo arrivati al pezzo forte di questo secondo atto dell’anniversario di Purobio, il mascara Double Dream e, senza troppi giri di parole, vi dico subito che è il prodotto che sto apprezzando maggiormente e anche quello che mi ha stupita fin dalla prima applicazione (cosa per nulla scontata quando si tratta di mascara ecobio perché solitamente questi all’inizio hanno una texture molto liquida e il loro effetto sulle ciglia è estremamente naturale).

Appena lo hanno presentato la mia attenzione è ricaduta sullo scovolino in silicone caratterizzato da una piccola punta a stella e da dentini di lunghezze differenti perché pensavo si sarebbe rivelato utile per pettinare al meglio tutte le ciglia, da quelle più lunghe a quelle più corte e persino quelle presenti nell’angolo interno dell’occhio (zona spesso difficile da raggiungere).

Come vi ho detto prima, questo mascara mi è piaciuto fin da subito perché mi ha permesso di pettinare molto bene tutte le ciglia andandole ad incurvare ed allungare infatti dopo la prima passata le ciglia erano ben separate e pettinate e caratterizzate da una colorazione nera molto intensa.
Lo stupore però è sopraggiunto quando sono ho fatto la seconda e poi la terza passata di prodotto e questo per due motivi:
• sono riuscita a lavorare per bene e a lungo il prodotto sulle ciglia perché queste erano morbide ed elastiche;
• il mascara si è stratificato facilmente senza creare grumi.

In queste settimane che sono trascorse dall’apertura del mascara la mia opinione riguardo le caratteristiche che vi ho appena elencato non è cambiata, l’unica differenza che riscontro è che adesso che la texture si è leggermente asciugata l’effetto finale è leggermente più volumizzante e meno allungante rispetto agli inizi forse perché, adesso che la texture è meno liquida, le ciglia risultano più “appesantite”.

Per quanto riguarda lo scovolino devo dire che, nonostante abbia dei dentini piuttosto lunghi, sono riuscita sin da subito ad usarlo senza problemi e non mi sono mai macchiata la palpebra nella zona più vicina alla piega dell’occhio (cosa che a volte mi capita con altri prodotti) però, in alcune occasioni, mi è capitato di sporcare leggermente la zona dell’attaccatura delle ciglia e questo credo sia “colpa” dei dentini più lunghi (oltre che di una leggera disattenzione mia 🙂 ).
A proposito dei dentini devo dire che a me non danno alcun fastidio perché ho delle ciglia abbastanza lunghe ma credo che su delle ciglia corte potrebbero causare un po’ di fastidio in fase di applicazione.

Cosa apprezzo del Double Dream? La capacità dello scovolino di pettinare perfettamente tutte le ciglia, soprattutto quelle più corte, e di arrivare molto bene all’attaccatura delle ciglia che si traduce in una maggiore definizione della rima cigliare che risulterà quasi definita come se avessi fatto l’infracigliare.

 

 

INCI LIP TO CHEEK CARROT:
RICINUS COMMUNIS SEED OIL (RICINUS COMMUNIS (CASTOR) SEED OIL)*, HYDROGENATED CASTOR OIL DIMER DILINOLEATE, SUCROSE TETRASTEARATE TRIACETATE, COCONUT ALKANES, MICA, C10-18 TRIGLYCERIDES, CANDELILLA CERA (EUPHORBIA CERIFERA (CANDELILLA) WAX), STEARYL BEHENATE, POLYGLYCERYL-3 DIISOSTEARATE, PARFUM (FRAGRANCE), GLYCERYL ROSINATE, COCO-CAPRYLATE/CAPRATE, TOCOPHEROL, THEOBROMA CACAO SEED BUTTER (THEOBROMA CACAO (COCOA) SEED BUTTER)*, VITIS VINIFERA SEED OIL (VITIS VINIFERA (GRAPE) SEED OIL)*, CALENDULA OFFICINALIS FLOWER EXTRACT.
MAY CONTAIN +/-: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES), CI 77742 (MANGANESE VIOLET), CI77019 ( MICA).
*da agricoltura biologica/ from organic ingredients

INCI SUNSET:
ALCOHOL DENAT.*, PROPANEDIOL, CHAMOMILLA RECUTITA FLOWER EXTRACT*, LONICERA CAPRIFOLIUM FLOWER EXTRACT, PASSIFLORA EDULIS FRUIT EXTRACT, MANGIFERA INDICA FRUIT EXTRACT*, SODIUM HYALURONATE, CARICA PAPAYA FRUIT EXTRACT, FICUS CARICA FRUIT EXTRACT, GLYCERIN, LONICERA JAPONICA FLOWER EXTRACT, PULLULAN, CAPRYLYL CAPRYL GLUCOSIDE, LACTIC ACID, PARFUM°, ALLERGENI°.
*ingredienti biologici/ organic ingredients
°da ingredienti naturali/made from natural ingredients

INCI DOUBLE DREAM:
AQUA / WATER, CERA ALBA / BEESWAX*, CENTAUREA CYANUS FLOWER WATER*, COPERNICIA CERIFERA CERA / COPERNICIA CERIFERA (CARNAUBA) WAX*, ARGANIA SPINOSA KERNEL OIL*, HELIANTHUS ANNUUS SEED CERA /ELIANTHUS ANNUUS (SUNFLOWER) SEED WAX, POLYGLYCERYL-6 DISTEARATE, PROPANEDIOL, GLYCERYL STEARATE, SQUALANE, MYRICA PUBESCENS FRUIT CERA / MYRICA PUBESCENS FRUIT WAX, CANDELILLA/JOJOBA/RICE BRAN POLYGLYCERYL-3 ESTERS, GLYCERYL CAPRYLATE, CETEARYL ALCOHOL, SODIUM  TEAROYL LACTYLATE, GALACTOARABINAN, BENZYL ALCOHOL, JOJOBA ESTERS,  ANTHAN GUM, POLYGLYCERYL-3 BEESWAX, CETYL ALCOHOL, SODIUM HYDROXIDE, DEHYDROACETIC ACID, ALUMINA, MAGNESIUM OXIDE, SODIUM BENZOATE, RICINUS COMMUNIS SEED OIL / RICINUS COMMUNIS (CASTOR) SEED OIL*, POTASSIUM SORBATE, TOCOPHEROL, ASCORBYL PALMITATE, PISUM SATIVUM PEPTIDE / PISUM SATIVUM (PEA) PEPTIDE. +/- MAY CONTAIN : CI 77499  IRON OXIDES.
*da agricoltura biologica/ from organic ingredients

 

Come sempre mi farebbe piacere saper cosa ne pensate e se avete provato questo prodotto perciò, se vi va, lasciatemi un commento. 
Spero che questo post vi sia stato utile e vi ringrazio per essere passati dal mio blog.

QUESTI PRODOTTI MI SONO STATI GENTILMENTE INVIATI DALL’AZIENDA AL FINE DI PROVARLI E RECENSIRLI MA NON HO PERCEPITO ALCUNA RETRIBUZIONE PER LA STESURA DI QUESTO ARTICOLO.  
QUESTO POST È FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA E RISPECCHIA APPIENO IL MIO SINCERO E DISINTERESSATO PENSIERO.

16 Commenti

  • Rispondi
    Angela
    Aprile 17, 2019 at 7:10 am

    Ciao Selene complimenti, bell’articolo completo. Anche a me i lip to cheek hanno stupito per la loro durata. Un abbraccio grande

    • Rispondi
      makeupbioaddicted
      Aprile 23, 2019 at 9:26 am

      Grazie Angela. Spero che facciano presto altre colorazioni di lip to cheek.

  • Rispondi
    Valentina
    Aprile 11, 2019 at 12:55 pm

    Ciao Sele , il mascara lo vorrei provare per ora ho preso solo un Lip to cheek ma devo ancora provarlo , oggi lo metterò all’ opera ! Ottimo articolo molto dettagliato e utile come sempre ❤️

  • Rispondi
    Soffiodibio
    Aprile 11, 2019 at 8:33 am

    Grazie Sele, bellissimo articolo molto dettagliato! Apprezzo molto la tua sincerità, anch’io ero restia all’acquisto del fissatore perché leggendo l inci ho avuto il tuo stesso dubbio. ❤️

  • Rispondi
    Alessia
    Aprile 11, 2019 at 6:21 am

    Ciao Selene ,
    questo articolo è davvero bello ! Descrive nel dettaglio ogni prodotto e questo mi piace molto ! Per il momento sto provando il mascara e lip ti cheek n.03
    e devo dire che mi sto trovando molto bene con entrambi! Sono stati una bella scoperta

  • Rispondi
    Tina
    Aprile 10, 2019 at 8:27 pm

    Che splendida presentazione! Devo dire che lo spray fissante non ha mai suscitato la mia attenzione (in generale, non apprezzo molto questa tipologia di prodotto) e dopo aver scoperto della presenza così massiccia di alcol ho confermato la mia idea. Diversa è, invece, l’impressione che mi hanno dato gli altri prodotti: i lip to cheek vorrei davvero tanto provarli, li trovo molto versatili e comodi nella quotidianità, ed il mascara mi incurioscisce molto!
    P.S. Come al solito le foto sono spettacolari, brava, brava, brava!

  • Rispondi
    Vissia
    Aprile 10, 2019 at 7:33 pm

    Mannaggia peccato ti fa irritazione! Non l’ho usato spessissimo ma quelle volte mi son trovata molto bene…i blush sono diventati il mio must✌️

    • Rispondi
      makeupbioaddicted
      Aprile 12, 2019 at 9:42 am

      Purtroppo mi ha dato una reazione piuttosto importante ma lo riproverò in estate!

  • Rispondi
    Marta Social Beauty
    Aprile 10, 2019 at 7:21 pm

    Ciao Selene, devo dire che queste novità Purobio non mi attirano per nulla, ma leggerti è sempre un piacere. Brava!

  • Rispondi
    Bioladybug
    Aprile 10, 2019 at 6:00 pm

    Ottima review Sele!
    Sicuramente il mascara è quello che ho apprezzato di più e mi sta dando grandi soddisfazioni!

  • Lascia un Commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.