INFO SUL PRODOTTO:
Categoria: makeup biologico e vegano
Marchio: VEG-UP
Quantità: 10 gr
PAO: 12 mesi
Prezzo: 25 euro
Reperibilità:  La bottega Color Cannella  Naturalmente Buoni e Belli  effettoBio
Certificazioni:


L’AZIENDA:
L’azienda che produce questio fondo è Laboratoires BeWell , un azienda nata nel 2007 grazie alla collaborazione di professionisti nel settore dell’estetica, del marketing e della cosmetologia con l’intento di creare una linea cosmetica altamente professionale e nel 2015 ha lanciato sul mercato  VEG-UP, una linea di make-up naturale, vegano e biologico con certificazione BDIH.


La certificazione BDIH sottopone i cosmetici a controlli continui e indipendenti in base a criteri molto rigorosi che si estendono a tutti gli aspetti della produzione dei prodotti (coltivazione o estrazione delle materie prime, lavorazione, imbottigliamento e conservazione).
I produttori sono tenuti ad astenersi dall’utilizzo di coloranti organici e profumi sintetici, materie prime etossilate, siliconi, paraffina e prodotti di derivazione petrolchimica, inoltre devono utilizzare materie prime provenienti da agricoltura biologica.


DESCRIZIONE DA PARTE DELL’AZIENDA :
“Veg-up è la nuovissima linea di make-up vegana e biologica con certificazione BHID.
Con questa certificazione viene attestato che il prodotto segue i rigidi standard fissati da BDIH per i prodotti biologici, naturali e sicuri per la salute. 
Queste sono alcune delle direttive principali:
🍃vengono utilizzate solo materie prime naturali possibilmente da coltivazione o raccolta selvatica bioloogiche controllate;
🍃sono completamente banditi prodotti di derivazione animale;
🍃i prodotti sono completamente cruelty-free;
🍃sono completamente assenti profumi sintetici, coloranti (per quanto riguarda gli alimenti; per la cosmesi sono consentiti solo pigmenti di origine naturale), derivati del petrolio e siliconi;
🍃sono ammessi solo alcuni conservanti di origine naturale;
🍃le irradiazioni radioattive sono proibite.”


DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:
fondo veg-upPackaging: il prodotto è contenuto in una confezione in cartone riciclato e riciclabile con il coperchio trasparente che consente di vederne la colorazione contenuta al suo interno.
Consistenza: si tratta di un fondo compatto dalla consistenza morbida e cremosa .
Profumo: Il profumo è davvero gradevole, è dolce ma delicato e non persistente.

Il mese scorso ho ricevuto da parte dei Laboratoires BeWell una palette contenente:
• fondotinta compatto;
• duo blush;
• duo ombretto;
• liquid lipstick.
Questa palette non è disponibile alla vendita poiché si tratta di un prodotto realizzato appositamente per le blogger, per dare ad alcune di noi la possibilità di testare questi prodotti.
Trovo questa palette realizzata in cartone riciclato e riciclabile davvero carina oltre che rispettosa dell’ambiente! Tutti i prodotti di questo marchio sono contenuti in confezioni realizzate in cartone riciclato e sono adatti anche alle pelli più sensibili poiché sono realizzati con materie prime naturali provenienti prevalentemente da agricoltura biologica inoltre non contengono coloranti e profumazioni sintetiche, siliconi, paraffina o altri derivati petrolchimici.
Se vi interessa sapere cosa penso delle altre referenze contenute nella palette potete leggere QUI il post che gli ho dedicato.VEGUP (6)

 

LA MIA OPINIONE:
Per farvi un idea più completa di questo prodotto ritengo necessario dirvi che io ho la pelle normale-mista con la zona T leggermente grassa e il resto del viso normale e non sopporto le texture corpose sul viso.
Quando ho ricevuto la palette contenente questo prodotto non sapevo cosa aspettarmi non avendo letto nulla a riguardo ma sono rimasta subito piacevolmente colpita dalle caratteristiche di questo fondo!
Sebbene durante la prima applicazione avessi prelevato troppo prodotto sono riuscita a lavorarlo bene ed a stenderlo uniformemente. Trattandosi di un prodotto cremoso, coprente e a lenta asciugatura vi consiglio di prelevare poco prodotto per volta e di stratificarlo nelle zone che necessitano di una copertura maggiore.fondo vegup (6)

Con l’inizio del freddo la mia pelle necessita di una leggera idratazione e questo fondotinta fa al caso mio poiché è idratante grazie alla vitamina E e all’alga Laminaria.
L’unica accortezza da avere, sia che abbiate la pelle mista che la abbiate secca, è quella di applicare dopo la stesura del fondo uno strato di cipria poiché questa è utile non solo per limitare l’effetto lucido nelle zone più grasse ma anche per fissare meglio il prodotto .Il mio consiglio è di applicarla tamponandola con una spugnetta invece che con il pennello; trattandosi di un prodotto cremoso con un’asciugatura abbastanza lenta non mi piace passarci sopra il pennello (questa è una mia piccola fissazione) inoltre con la spugnetta riesco ad applicare meglio la cipria e in quantità leggermente maggiori così da essere certa di fissare bene il fondo e non di lucidarmi.

Un’altra cosa che posso dirvi di questo fondo è che dona un aspetto luminoso al viso e questo lo noto soprattutto paragonandolo al fondotinta sublime di puroBio che conferisce un finish completamente matt, ma su questo aspetto è tutta una questione di gusto personale!

La colorazione presente nella mia palette è la 02 BEIGE e, nonostante all’inizio mi fosse sembrata scura, si è rivelata davvero ideale per il mio incarnato infatti come potete vedere si fonde davvero bene con il mio colorito naturale.fondo vegup (8)fondo vegup (12)

In questi ultimi mesi la mia pelle è notevolmente migliorata sia in termini di lucidità della zona T che di imperfezioni ma ho ancora i segni dei brufoli passati a far visiti al mio viso negli anni e per questo ho necessità di un fondotinta coprente.
La coprenza del fondo VEG-UP è davvero ottima ma la cosa che mi ha stupito più di tutte è stato il fatto che risulta abbastanza leggero sulla pelle e questo per me è fondamentale poichè non sopporto le texture corpose sul viso.
fondo vegup (2)fondo vegup (4)Come potete vedere ha una coprenza alta e copre bene le discromie e le macchiette ma ovviamente per coprire del tutto alcune imperfezione bisogna usare i correttori del colore opportuno (nella foto che vi ho appena mostrato indosso il solo fondo senza alcun tipo di correttore).
Un altro aspetto positivo di questo fondotinta è il fatto che può essere stratificato per ottenere una copertura maggiore nelle zone che ne necessitano.

Per quanto riguarda l’applicazione io Io stendo con il red amplify di neve cosmetics oppure con la mia simil beauty blender della PRO poiché con entrambi riesco a stenderlo e sfumarlo bene.

  

CONCLUSIONI:
🍃Coprenza alta, copre perfettamente brufoli e discromie;
🍃Conferisce idratazione alla pelle quindi è un prodotto ideale per la stagione fredda;
🍃Non occlude i pori ed è leggero sulla pelle;
🍃Ha un finish luminoso ma applicandovi sopra la cipria otterrete un effetto matt;
🍃L’asciugatura non è particolarmente veloce e questo consente di lavorare per bene il prodotto nelle varie zone del viso in base alle necessità;
🍃Applicando la cipria si fissa senza “spostarsi” durante la giornata.

 

INCI FONDOTINTA:
CAPRYLIC/CAPRIC TRIGLYCERIDE**, COPERNICIA CERIFERA CERA (COPERNICIA CERIFERA (CARNAUBA) WAX)*, ZEA MAYS STARCH (ZEA MAYS (CORN) STARCH)*, SILICA, PARFUM (FRAGRANCE), TOCOPHEROL, AQUA (WATER), MALPIGHIA PUNICIFOLIA FRUIT EXTRACT*, MALTODEXTRIN, BETAINE, SACCHAROMYCES CEREVISIAE EXTRACT, LAMINARIA OCHROLEUCA EXTRACT, RHODIOLA ROSEA ROOT EXTRACT, ASCORBYL GLUCOSIDE (Ascorbyl Glucoside).
Può contenere: CI 77891 (TITANIUM DIOXIDE), CI 77491 (IRON OXIDES), CI 77492 (IRON OXIDES), CI 77499 (IRON OXIDES), CI 77019(MICA).
* da agricoltura biologica
**made using organic ingredients

 

FONDO VEG-UP numero 02 VS FONDO SUBLIME numero 03Fondo Veg-up vs fondo SublimeFondo Veg-up vs fondo Sublime

Le prime due foto in alto sono il prima e dopo l’applicazione del fondotinta Veg-up mentre le altre due fanno riferimento all’applicazione del fondotinta di puroBio. Come potete intuire le foto non sono state fatte nello stesso giorno infatti la luce, pur essendo naturale in tutti gli scatti, non ha la stessa intensità e calore e questo giustifica il fatto che da queste foto il fondo puroBio risulta più chiaro e con minore componente gialla ma così non è, anzi è esattamente il contrario!

Volendo schematizzare le differenze e le similitudini tra questi due fondi ecobio posso dire che:
quello puroBio ha un sottotono giallo più evidente;
la finitura del fondo veg-up è luminosa mentre quella del puroBio è matt;
l’asciugatura del fondo sublime è rapida mentre quella del veg-up è più lenta;
la consistenza del puroBio è asciutta mentre il veg-up ha una consistenza cremosa;
entrambi hanno una buona coprenza.

fondo vegup (9)Fondotinta sublime vs fondo veg-up

Da questa foto si può notare che il fondo puroBio ha un sottotono giallo più evidente ed una consistenza più corposa (sebbene questa caratteristica non corrisponde ad una sensazione di “pesantezza” sul viso, se vi interessa potete leggere cosa ne penso di questo prodotto QUI).

Spero di esservi stata utile e vi ringrazio per essere passati dal mio blog!

6 Comments on FONDOTINTA VEG-UP

  1. Francesca (Giulietta Colora)
    dicembre 11, 2015 at 6:05 pm (2 anni ago)

    Che bell’articolo Selene, e come ti donano entrambi i fondi, certo a vederli sono quasi opposti, il purobio sembra più un fondo estivo, questo decisamente più invernale, ora chi resiste??? 😀

    Rispondi
    • makeupbioaddicted
      dicembre 11, 2015 at 6:32 pm (2 anni ago)

      Grazie Francesca! Questo prodotto ti tenta da parecchio tempo ma cerca di resistere almeno un altro po’ 😉
      Secondo me questo fondo è perfetto in inverno per le pelli miste e poi (non lo avrei mai detto) non mi dispiace il finish luminoso che conferisce all’incarnato!

      Rispondi
      • Francesca (Giulietta Colora)
        dicembre 11, 2015 at 7:53 pm (2 anni ago)

        Io adoro i finish luminosi! Certo non che diano la sensazione di un qualcosa di unto, ma che faccia sembrare il viso riposato e idratato, quelli mat in inverno invecchiano un po’… Per ora sto resistendo, ma ammetto che gli ultimi fondi presi ho toppato, quello della CC mi piace un sacco ma ho un colore troppo scuro!

        Rispondi
        • makeupbioaddicted
          dicembre 12, 2015 at 1:32 pm (2 anni ago)

          Io vorrei provare prima vegale e poi CC in stick ma per ora cerco di trattenermi. Sarà dura resistere anche perché ultimamente il numero 03 di puroBio risulta un po’ scuro e tendo ad usarlo raramente.

          Rispondi
  2. Rosa Antonia Viola
    maggio 19, 2017 at 7:42 am (2 mesi ago)

    Io sinceramente non sono molto convinta l’ho comprato ma mi ha delusa un po’ perché faccio fatica ad applicarlo velocemente. Ci vuole un po’ di tempo perché non basta un velo per coprire…e con le dita è quasi impossibile. Sarà che preferisco i fluidi. Un altro dubbio è l’effetto lucido non sempre va bene e dopo un te lo senti sul viso e senti l’esigenza di lavarti…è da 2giorni che l’ho comprato….dovrò finirlo per forza vediamo che succede.

    Rispondi
    • makeupbioaddicted
      maggio 19, 2017 at 8:08 am (2 mesi ago)

      Ciao Rosa, questo fondo ha un’ottima coprenza ma essendo un prodotto leggermente corposo secondo me è più indicato per la stagione autunnale/invenale. Si tratta di un prodotto idratante e a mio avviso un po’ troppo pesante per questa stagione.

      Rispondi

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *

Comment *






*