Crea sito
10 In Make-up/ Review prodotti

Falling Leaves collection di Piteraq

L’autunno oramai è alle porte, le temperature iniziano ad abbassarsi, le foglie iniziano a cadere e l’atmosfera diventa piano piano sempre più “calda”, romantica e nostalgica ed ecco che il mio umore inizia a vacillare (amo l’estate e sono leggermente metereopatica) ma per fortuna PITERAQ ha allietato questo cambiamento di stagione con la FALLING LEAVES, la collezione autunnale realizzata in collaborazione con la make-up artist GIULIA COVA.
Se non si fosse capito, io non amo particolarmente l’autunno sebbene sia la stagione nella quale sono nata e sebbene debba riconoscere che sia una stagione molto bella caratterizzata da colori caldi e intensi che mi trasmettono un senso di pace e di calma e poi, cosa non meno importante, perché è la stagione delle castagne 😅.
La collezione Falling Leaves di Piteraq nasce con l’intento di celebrare l’autunno in tutte le sue sfumature ed ecco che ci ritroviamo immersi in una calda e profonda atmosfera fatta di rossi sanguigni, di arancio e giallo caldi e intensi ma anche di una particolare interpretazione del verde.

Una collezione dedicata all’autunno: abbiamo preso l’immagine classica di questa stagione e le abbiamo dato una chiave di lettura moderna, lasciando da parte i rossi bruniti e le sfumature dei verdi. Queste singolari contaminazioni fanno rivivere i colori classici in una nuova chiave di lettura cromatica a livello di tendenza, colore, texture.
Lo stesso processo che avviene ad ogni ciclo di stagioni, dove la natura muore per poi rinascere con le stesse regole ma in diverse declinazioni, creando ogni volta un’armonia unica e mai banale.

INFO SUL PRODOTTO:
Categoria: make-up naturale e vegan.
Marchio: PITERAQ
Prezzo: potete acquistare la collezione completa a 49,90 euro oppure la palette con i 6 ombretti a 29,90 euro, gli ombretti singoli a 5,90 (in refill) o 7,90 (nel pack mono in cartone) ed i rossetti a 11,90 euro.
Reperibilità: PiteraqAriel Beauty (presso questo shop con il codice Makeupbio10 potrete usufruire del 10% di sconto), EcobiobellaBio boutique la rosa canina (questo shop con il codice ADDICTED15% potrete usufruire del 15% di sconto).
Certificazioni:

  

 

 

 

PITERAQ è un’azienda torinese che dal 2016 si impegna a realizzare una linea di makeup dalla formulazione con un’alta percentuale di ingredienti naturali infatti l’intera gamma di prodotti supera il 98% di naturalità. In virtù di questa scelta aziendale i loro prodotti sono privi di ingredienti nocivi per la salute quali parabeni, eteri di glicole, siliconi e PEG ma hanno detto no anche alle nanoparticelle.
Quest’ultimo aspetto, sebbene possa essere “scontato ” quando ci troviamo davanti a prodotti ecobio certificati, non lo è affatto quando si tratta di prodotti naturali infatti fin troppo spesso questi hanno nelle loro formulazioni ingredienti dannosi per l’uomo e per l’ambiente. Piteraq si sta anche impegnando ad usare sempre maggiori quantità di ingredienti provenienti da agricoltura biologica. 
Il rispetto per la natura viene portato avanti anche prediligendo packaging eco compatibili infatti i bullet dei rossetti e degli ombretti sono in cartone limitando così l’uso della plastica che viene utilizzata solo laddove “necessaria”. 
Oltre al rispetto per la natura, l’altro punto fermo della filosofia aziendale è il rispetto per gli animali infatti i loro prodotti sono Cruelty free e cerificati Vegan ok.

 

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:
Packaging: la palette magnetica della Falling Leaves collection di Piteraq è estremamente compatta e resistente, ha delle dimensioni ridotte (12 x 8,5 cm) ed è realizzata in cartone pressato così come il pack esterno dei rossetti (che però hanno un’anima in plastica necessaria per preservare il prodotto e per permettere allo stick di ruotare e uscire dalla confezione).
Consistenza: gli ombretti della Falling Leaves collection di Piteraq hanno tutti una texture setosa che risulta leggermente più asciutta o più cremosa da colore a colore mentre i rossetti hanno una texture scorrevole, un colore pieno ed un finish mat uno e satine mat l’altro.

 

LA MIA OPINIONE:
Se mi seguite sui miei social (Instagram e Facebook) sapete che nel make-up, pur non disdegnando le tonalità più calde (soprattutto per quanto riguarda il trucco occhi), io prediligo i colori freddi eppure, quando mi sono ritrovata davanti la FALLING LEAVES COLLECTION di Piteraq, ho subito spalancato gli occhi perché alcune referenze hanno immediatamente attirato la mia attenzione.
Il bianco, il “verde” ed il borgogna mi hanno colpita fin da subito ma il vero sbalordimento è arrivato quando ho prelevato i colori con le dita perché non mi aspettavo che l’ombretto bianco avesse una pigmentazione così alta…finalmente un ombretto bianco super scrivente!
Per quanto riguarda i rossetti non sapevo cosa aspettarmi da questa nuova texture e quando li ho “swatchati” sul dorso della mano ho spalancato gli occhi perché non immaginavo che avessero una texture così interessante (non è la classica texture dei rossetti Piteraq) ed un rilascio di colore così immediato e pieno fin dalla prima passata (spesso i rossetti opachi vanno scaldati leggermente per far sì che rilascino bene il colore).

La Falling Leaves collection di Piteraq urla autunno a squarciagola perché è caratterizzata dai colori caldi e intensi che richiamano le nuances della terra, delle foglie e dei frutti di questa stagione che piano piano sta iniziando a fare capolino nelle nostre giornate ed è composta da 6 ombretti e 2 rossetti caratterizzati dalla nuova texture velvet matte:
🍁 Ombretto Prismatic Spring Pure 0°;
🍁 Ombretto Prismatic Spring Grape Wine 84° S;
🍁 Ombretto Prismatic Spring Hazel Brown 58° S;
🍁 Ombretto Prismatic Spring Maple 44° S;
🍁 Ombretto Prismatic Spring Golden Hour 31° S;
🍁 Ombretto Prismatic Spring Clorofilla 36° N;
🍁 Rossetto Chamarel Autumn Vibes 27° S;
🍁 Rossetto Chamarel Berry 78° S.

falling leaves collection di piteraqNonostante io non sia un’amante delle nuances calde, sto usando spesso le referenze di questa collezione e lo sto facendo non solo perché voglio testarle per bene ma soprattutto perché le trovo davvero molto belle, così belle da decidere di metterne alcune nella palette contenente i miei ombretti must, quelli che uso più frequentemente…indovinate quali sono gli ombretti che hanno fatto breccia nel mio cuore???
Adesso bando alle ciance, andiamo a scoprire nel dettaglio le varie referenze di questa bellissima (e caldissima) collezione.

 

PALETTE FALLING LEAVES:
Prima di passare alla recensione delle novità voglio spendere due parole sulla palette in quanto tale, un accessorio pratico e funzionale, realizzato in cartone nero opaco con una finestra trasparente che ci consente di vedere i colori che sono contenuti al suo interno. Questa palette in soli 12 x 8,5 cm riesca a contenere ben sei ombretti (di quelli da 2,5 g) risultando così estremamente pratica da portare in borsa anche perché è sufficientemente resistente e robusta.

Nella FALLING LEAVES COLLECTION di Piteraq troviamo 6 ombretti, 4 dal finish velvet matte e due dal finish metal:
gli ombretti METAL sono molto luminosi e, sebbene siano più intensi se applicati con le dita, vi assicuro che anche con il pennello risultano intensi e luminosi, cosa per nulla scontata quando usiamo texture come questa;
gli ombretti VELVET sono ben pigmentati, scriventi, stratificabili e facilmente sfumabili oltre ad essere caratterizzati da una texture setosa che può risultare più asciutta o più morbida a seconda del colore perché ovviamente i pigmenti usati per realizzare le varie colorazioni vanno ad “interferire” su questo aspetto.ombretti falling leaves collection di piteraqSi tratta di una collezione pensata per creare dei look completi infatti le diverse colorazioni si prestano ad essere accostate l’un l’altra in maniera armonica.
Acquistando la FALLING LEAVES COLLECTION di Piteraq avrete in un’unica palette tutto il necessario per creare vari look completi ispirati all’autunno e se, armocromaticamente parlando, appartenete alla stagione dell’Autunno Profondo vi dico che non dovete assolutamente farvela scappare perché queste colorazioni sono adatte a voi.

 

Ombretto Prismatic Spring PURE 0°pure falling leaves collection di piteraqCome vi ho già detto, l’ombretto PURE è il pezzo della collezione che ha mi ha entusiasmata maggiormente, finalmente adesso ho a disposizione un ombretto bianco naturale e opaco dalla pigmentazione alta e infatti l’ho subito messo nella mia palette contenete gli ombretti che uso più frequentemente.
Questo ombretto per me vale tutta la collezione ed è il prodotto che consiglio di acquistare a tutti gli amanti del make-up perché si presta ad essere usato per diverse finalità:
creare dei punti luce nell’angolo interno dell’occhio o sotto l’arco sopraccigliare;
colorare di bianco la palpebra mobile (mi piace molto accostarlo ad una riga di eyeliner);
realizzare una base capace di rendere più chiari e luminosi gli ombretti che decido di applicargli sopra.

 

Ombretto Prismatic Spring GOLDEN HOUR 31° Sgolden hour falling leaves collection di piteraqQuesto ombretto è quello che sto usando meno perché non mi ci vedo bene con gli ombretti color oro caldo ma devo riconoscere che si tratta di un colore davvero molto bello sia da usare che solo sulla palpebra mobile che abbinato a colorazioni più profonde come ad esempio Grape Wine.
Si tratta di un color oro leggermente contaminato da del bronzo che risulta estremamente intenso e luminoso sin dalla prima passata (anche se applicato con il pennello) ma io vi consiglio di applicarlo con le dita perché così, grazie alla pressione ed al calore della pelle, riuscirete a rompere la perla ed otterrete dei riflessi più intensi.

 

Ombretto Prismatic Spring CLOROFILLA 36° Nclorofilla falling leaves collection di piteraqAnche in questo caso ci troviamo di fronte ad un coloro oro che però è contaminato dal verde.
Questo ombretto, a differenza di Golden Hour, necessita proprio di essere applicato con le dita per ottenere massimo payoff altrimenti risulta poco intenso ma, se non amate questa modalità di applicazione, potete ricorrere al pennello bagnato che vi aiuterà ad ottenere dei riflessi più intensi.

 

Ombretto Prismatic Spring MAPLE 44° Smaple falling leaves collection di piteraqQuesto colore, nonostante sia caldo, mi piace davvero tanto (probabilmente perché ha un croma alto) e lo trovo perfetto da usare:
come colore principale, applicandolo su tutta la palpebra mobile;
come colore di transizione per realizzare dei make-up più vivaci;
come come blush.
Si tratta di un arancio medio su base rossa davvero molto bello e fuori dall’ordinario che mi ricorda il colore delle foglie di vite rossa durante l’autunno.

 

Ombretto Prismatic Spring HAZEL BROWN 58° Shazel brown falling leaves collection di piteraqNella palette non poteva mancare un ombretto marrone medio da usare nelle transizioni ma, anche in questo caso, Piteraq e Giulia hanno scelto di offrirci una loro interpretazione di questa nuance, un colore diverso dai soliti marroncini ed ecco infatti che ci troviamo di fronte ad un colore nocciola contaminato da dell’arancio e del rosa.
Si tratta di un colore a metà strada tra il nocciola ed il terra bruciata che si presta per essere usato anche come blush su incarnati dal sottotono caldo.

 

Ombretto Prismatic Spring GRAPE WINE 84° Sgrape wine falling leaves collection di piteraqAnche l’ultimo ombretto della collezione rientra nella famiglia dei marrone sebbene, anche in questo caso, ci troviamo di fronte ad un’interessante interpretazione di questo colore.
Già dal nome si può intuire che si tratta di un colore a metà strada tra il color vino ed il marrone infatti Grape Wine è un marrone profondo su base rossa, una calda nuance autunnale che a me ricorda tanto il colore del guscio delle mie amate castagne (ve l’ho detto che sono ghiotta di questo prelibato frutto, vero?!!?).

 

 

rossetti falling leaves collection di piteraq ROSSETTI CHAMAREL:
I rossetti della Falling Leaves collection di Piteraq sono una vera e propria novità perché hanno una formulazione diversa da quella dei rossetti già presenti in gamma.
Questi sono i primi Chamarel dal finish velvet matte e, dopo averli testati, non posso far altro che dirvi che spero che l’azienda ampli presto la famiglia con tante nuove colorazioni (possibilmente fredde) perché questi rossetti sono davvero ottimi in quanto risultano:
• confortevoli all’indosso infatti, nonostante siano dei rossetti semi opachi, hanno una texture morbida e non seccano le labbra neanche a distanza di ore dall’applicazione;
• scorrevoli in fase di applicazione;
• con un rilascio di colore immediato ed omogeneo;
estremamente saturi di colore infatti il colore risulta pieno sin dalla prima passata;
• a lunga tenuta sebbene non siano “no transfer”.

Personalmente ritengo che la definizione velvet matte risulti decisamente calzante per descrivere il finish di questi due rossetti ma ho notato che, tra le due colorazioni, c’è una  leggera differenza infatti Autumn Vibes rientra più precisamente nella categoria dei velvet mentre Berry risulta decisamente più opaco.

 

Rossetto Chamarel AUTUMN VIBES 27° Srossetto falling leaves collection di piteraq
Dei due rossetti della Falling Leaves questo è quello che mi aspettavo mi sarebbe piaciuto meno e invece alla fine è quello che mi ritrovo ad indossare più spesso!
Autumn Vibes è per me il colore che rappresenta appieno l’autunno, è un mix di color nocciola, arancio e bordeaux, è il colore delle foglie che iniziano ad imbrunire.
Su di me emerge particolarmente la componente aranciata e il colore che ne risulta è un terra bruciata molto caldo e abbastanza profondo.

 

Rossetto Chamarel BERRY 78° Srossetto falling leaves collection di piteraq
In una collezione ispirata all’autunno non poteva di certo mancare un rossetto rosso ed ecco che Piteraq e Giulia ci propongono Berry, un rosso di media profondità, desaturato e caratterizzato da un sottotono caldo.
Personalmente trovo che il nome di questo rossetto sia un po’ fuorviante perché non si tratta di un berry vero e proprio, la componente blu che credo sia presente all’interno di questa colorazione non emerge e infatti il colore che ne risulta è un rosso caldo che vira leggermente al color mattone.

 

 

INCI ROSSETTI:
ricinus communis seed oil*, candelilla cera, prunus armeniaca kernel extract, oleic/linoleic/linolenic polyglycerides, silica, octyldodecanol, crambe abyssinica seed oil phytosterol esters, tocopherol, butyrospermum parkii butter*, parfum, prunus armeniaca kernel oil,* butyrospermum parkii extract, crambe abyssinica seed oil.
può contenere: CI 77891 (titanium dioxide), CI 77019 (mica), CI 77491 (iron oxides), CI 77492 (iron oxides), CI 77499 (iron oxides), CI 77510 (ferric ferrocyanide), CI 77007 (ultramarine), CI 77742 (manganese violet), CI 15850 (red7), CI 19140 (yellow 5), CI 45410 (red27).
*proveniente da coltivazione biologica

INCI OMBRETTI:
mica, octyldodecanol, diisopropyl sebacate, isostearic acid, silica, glyceryl oleate citrate, caprylic/capric triglyceride, benzyl alcohol, tocopherol, dehydroacetic acid.
può contenere: CI 77891 (titanium dioxide), CI 77499 (iron oxides), CI 77510 (ferric ferrocyanide), CI 77861 (tin oxide).
*proveniente da coltivazione biologica

 

 

ALTRI ARTICOLI DEDICATI ALLE REFERENZE DEL BRAND:
SEA VIBES, la collezione estiva;
• CHRISTALES LINGERIE;
 UNDRESSED COLLECTION;
• ILLUMINANTI A CONFRONTO (Purobio e Piteraq);
• GLOWWORM, gli illuminanti che arrivano dallo spazio;
• PALETTE VELVET METAL;
• PALETTE MAGNETICA;
• MATITE LABBRA RAINBOW MOUNTAIN.

 

Come sempre mi farebbe piacere saper cosa ne pensate e se avete provato questo prodotto perciò, se vi va, lasciatemi un commento. 
Spero che questo post vi sia stato utile e vi ringrazio per essere passati dal mio blog.

ADV: QUESTI PRODOTTI MI SONO STATI GENTILMENTE INVIATI DALL’AZIENDA AL FINE DI PROVARLI E RECENSIRLI E QUESTO POST È FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA E RISPECCHIA APPIENO IL MIO SINCERO E DISINTERESSATO PENSIERO.

10 Commenti

  • Rispondi
    Rita
    Settembre 30, 2019 at 7:27 pm

    Precisa ed esaustiva come sempre…un piacere leggerti! Di piteraq ho solo una matita labbra che colorazione a parte (su di me è un po’ troppo calda) è stupenda per confort e durata ma rimedierò…ho già ordinato il correttore e il mascara e prossimamente sarà mio anche grape wine (questa collezione è stupenda ma so già che non userei gli altri colori 😉)

  • Rispondi
    Raffaella
    Settembre 25, 2019 at 6:03 pm

    Ciao Selene, leggo sempre volentieri i tuoi precisi e completi articoli, soprattutto sulle collezioni makeup
    makeup. Questa collezione a livello di colori è veramente molto affine alla stagione che vuol rappresentare, colori caldi e belli vibranti che sicuramente ricordano tanto i colori meravigliosi delle foglie d’autunno. Tra gli ombretti più di tutti mi piacciono grape wine e clorophilla. I colori dei rossetti perfetti per la stagione attuale, ma ovviamente troppo caldi per me😅, quindi visto anche il tuo entusiasmo sulla nuova formula di questi rossetti, anche io spero vivamente che piteraq ampli presto la collezione😉

  • Rispondi
    Vale - Bio Vale
    Settembre 24, 2019 at 8:41 am

    Collezione davvero stupenda, Piteraq non si smentisce mai e mai visto un bianco così pigmentato

  • Rispondi
    Soffiodibio
    Settembre 24, 2019 at 7:04 am

    Adoro questa collezione e complimenti per l’articolo! Molto completo

  • Rispondi
    Annarita
    Settembre 21, 2019 at 8:53 am

    Io ho preso Maple e lo adoro. Prenderò anche Grape wine perché è stupendo. Hanno una texture favolosa! ❤️

  • Rispondi
    Enrica
    Settembre 20, 2019 at 8:25 pm

    Sele come sempre super dettagliati i tuoi articoli!😍 Berry vorrei troppo prenderlo mi piacerebbe anche sentirne la texture! E comunque le castagne le amo anch’io finalmente tra poco potremmo farne scorpacciate!!😂😂

    • Rispondi
      makeupbioaddicted
      Settembre 20, 2019 at 9:41 pm

      Per fortuna in autunno ci sono le castagne e il mio compleanno altrimenti sarebbe una stagione da abolire. 😂

  • Rispondi
    Fede_biospot
    Settembre 20, 2019 at 7:26 pm

    Colori bellissimi, caldi proprio come piacciono a me! Grape wine mi fa impazzire! 🥰🥰🥰

  • Lascia un Commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.