Crea sito
2 In Review prodotti/ viso/skincare

Crema viso nutriente di Aitna

crema viso nutriente di aitna 5

Freddo, vento, cambi di stagione ma anche stress sono tutti fattori che possono fare brutti scherzi e rendere la pelle secca e disidratata ed è proprio quello che mi successe la scorsa primavera (ero davvero disperata perché la mia pelle era anche terribilmente sensibile e reattiva).
Se mi seguite su Instagram e Facebook probabilmente avrete visto le mie stories in cui vi raccontavo della “mia disavventura epidermica” e vi ricorderete che l’unico prodotto che mi aiutò a riportare la pelle in equilibrio fu la CREMA VISO NUTRIENTE di AITNA.
Qualsiasi crema provassi risultava poco nutriente o troppo pesante e così mi ritrovavo con la pelle screpolata nel primo caso o con la pelle unta nel seconda ma, per fortuna, la crema di cui vi parlerò oggi era semplicemente perfetta: idratante e nutriente al punto giusto e per nulla pesante.

AITNA è una giovanissima azienda “made in Sicily” nata dalla passione di due donne siciliane per la natura, per il proprio territorio e per la femminilità e proprio per questo la loro mission è quella di:
creare un sapiente connubio tra natura e ricerca scientifica rivisitando in chiave moderna la cultura erboristica;
rendere un tributo al proprio territorio selezionando materie prime tipiche dei pendii e delle valli che circondano il “Trono della Montagna”, l’Aítnè (nome che gli antichi hanno dato al vulcano, oggi noto in tutto il mondo come Etna);
• rendere onore alla “femminilità” del loro territorio studiando, prima, e utilizzando, poi, estratti ricavati da piante tipiche questo triangolo di terra fertile ed arida al tempo stesso.

Claudia e Lucia hanno deciso di canalizzare la loro passione nella creazione di una linea di cosmetici biologici realizzati con materie prime tipiche del territorio vulcanico (quali piante e frutti ma anche ceneri) e formulati grazie al prezioso contributo di ricercatori, botanici, fitochimici, fisiologi e cosmetologi che ricercano e studiano per offrire loro (e di conseguenza per offrire a noi consumatori) innovazione ed eccellenza.
Si tratta di una realtà artigianale che produce i propri cosmetici in un moderno stabilimento situato ai piedi del vulcano Etna usando prevalentemente materie prime locali provenienti da una filiera di approvvigionamento corta di modo da diminuire l’impatto ambientale.

“Passione, ricerca scientifica, bellezza, sostenibilità ambientale, amore per la natura incontaminata della Sicilia:
s
ono questi i pilastri su cui si fondano gli obiettivi di AITNA.”

Bellezza e Natura Siciliana… ecco cosa è AITNA.
AITNA
era il nome della figlia di Urano (il Cielo) e di Gea (la Terra) che, per mezzo dei suoi cavalieri Aitni, fece intrappolare Tifeo nel monte Etna.
Partendo da questo affascinante mito le due titolari di AITNA hanno deciso di lavorare gli antichi frutti delle Essenze del Vulcano e del Mediterraneo così come facevano i guerrieri Aitni che, conoscendo gli effetti benefici degli elementi della terra vulcanica, li sfruttavano per rafforzare lo spirito e superare le difficoltà.
Claudia e Lucia si sono messe un po’ nei panni di odierni aitni per offrirci prodotti capaci di preservare la nostra bellezza.

“«… Aítnè nevoso, colonna del cielo d’acuto gelo perenne nutrice lo comprime. Sgorgano da segrete caverne fonti purissime d’orrido fuoco, fiumi nel giorno riversano corrente di livido fumo e nella notte rotola con bagliori vigorosi di rocce portando alla discesa profonda del mare, con fragore.» Pindaro.
Comincia così, 3000 anni fa, la leggenda della Ninfa Aitna, Figlia di Urano il Cielo e di Gea la Terra e dei suoi cavalieri Aitni, ribelli e forti guerrieri Sicani, servi e custodi in tutta la valle del Simeto dei segreti del Dio fuoco Efesto, sposo di Aitna e padre dei suoi gemelli Palidi.
La leggenda narra della lotta tra Zeus e Tifeo , metà uomo e metà bestia, fratellastro di Aitna, e di come le gesta dei coraggiosi cavalieri Aitni tuonarono in tutta la valle quando Tifeo cercò di colpire Zeus per scacciarlo. La Ninfa Aitna, alleata di Zeus, espresse loro il desiderio di vittoria per Zeus, e gli Aitni ammaliati dalla sua luminosa bellezza, la esaudirono intrappolando e seppellendo Tifeo uomo-bestia, sconfitto, dentro la montagna.
Dio fuoco Efesto ricompensò generosamente i prodi guerrieri Aitni, rendendo fertile e rigogliosa di piante e frutti tutta la valle del Simeto e donando loro il potere sacrale della scienza erboristica e della conoscenza della cura del corpo.
Ancora oggi si racconta che quando l’Etna erutta fuoco e lapilli, è in realtà l’ira di Tifeo che si scatena contro il suo nemico storico Zeus.
E ancora oggi restiamo meravigliati dalla virtuosa flora che cresce sull’Etna, Terra di fuoco.

 

 

INFO SUL PRODOTTO:
Categoria: crema viso per pelli secche, mature e/o sensibili.
Marchio: AITNA
Quantità: 50 ml.
PAO: 6 mesi.
Prezzo: 22 euro.
Reperibilità: potete acquistare i prodotti direttamente sul sito Aitna.
Certificazioni:

 

 

 

DESCRIZIONE DEL PRODOTTO:
Packaging: la crema è contenuta in un pack primario in plastica con tappo a vite che viene venduto all’interno di un pack secondario di carta sul quale sono riportate tutte le informazioni relative al prodotto.
Consistenza: la texture è densa e corposa ma non oleosa infatti non risulta pesante sulla pelle.
Profumo: la profumazione fiorita, fresca e quasi lievemente balsamica di questa crema mi ha colpita fin da subito e devo dire che rendeva l’applicazione del prodotto particolarmente piacevole conferendomi una sferzata di energia (ideale soprattutto al mattino).

 

LA MIA OPINIONE:
Come vi ho già accennato, la scorsa primavera ero davvero disperata perché la mia pelle era diventata improvvisamente secca, con zone molto screpolate, e anche terribilmente sensibile e reattiva. La crema viso che stavo usando in quel periodo, crema che fino a quel momento mi aveva dato enormi soddisfazioni, purtroppo non riusciva a conferire alla mia pelle l’idratazione ed il nutrimento di cui necessitava e allora decisi di mettere alla prova la CREMA NUTRIENTE di AITNA.
Sin dalla prima applicazione la mia pelle ha trovato il giusto equilibrio, sicuramente continuava ad essere secca e reattiva ma finalmente le zone screpolate erano sotto controllo e potevo tranquillamente applicare la crema solo al mattino e alla sera senza sentirla tirare a metà giornata.
Dopo un paio di giorni di applicazione ho pensato di fare una prova e applicare la crema che stavo usando prima (anche per terminarla visto che ne era rimasta davvero poca) al mattino e la crema nutriente di Aitna alla sera ma ho subito tornare sui miei passi perché sentivo che la pelle non risultava sufficientemente nutrita ed idratata.
Alla luce di quanto vi ho raccontato mi sembra scontato sottolineare che si tratti di una crema molto idratante e nutriente ma non è finita qui perché si tratta di un prodotto ricco di attivi emollienti ed antiossidanti che permettono al prodotto di svolgere un’azione emolliente e antiossidante capace di rendere la pelle morbida e di contrastare l’invecchiamento cutaneo.

Quando si ha una pelle sensibile e reattiva può risultare davvero difficile trovare il prodotto adatto alle proprie esigenze ma, anche sotto questo aspetto, questa crema mi ha soddisfatta molto perché è stata in grado di lenire persino le zone più irritate.
Dopo meno di dieci giorni di applicazione la mia zona perilabiale ha finalmente smesso di essere screpolata, arrossata e irritata e finalmente il prurito è andato definitivamente via e sono potuta tornare a truccarmi.
Non mi sembrava vero di aver finalmente smesso di avvertire quel fastidioso prurito!

Dopo avervi raccontato quelli che sono stati gli “effetti benefici” della crema viso nutriente di Aitna sulla mia pelle vi parlo di alcune caratteristiche più prettamente tecniche/estetiche/oggettive ossia colore, texture e profumazione.
Sicuramente la caratteristica che, fin dal primo istante, ha catturato la mia attenzione è stato il colore della crema perché, ebbene sì, è un’emulsione grigia.
Questa sua caratteristica colorazione è data dalla presenza nella formulazione della perlite vulcanica dell’Etna che, sebbene sia usata principalmente come viscosizzante e texturizzante, conferisce comunque al prodotto la capacità di svolgere un’azione rimineralizzante.

Anche la texture mi è piaciuta fin da subito perché, pur essendo densa e corposa, a contatto con la pelle si fonde con essa lasciandola idratata e nutrita ma non appesantita. Francamente da una crema così ricca di oli e burri non mi aspettavo un assorbimento così rapido ed un tocco così asciutto (probabilmente anche in questo caso la perlite ha giocato un ruolo importante).
Sebbene la mia pelle necessitasse di essere idratata e nutrita a fondo continuava comunque a non sopportare le texture troppo corpose finendo per rigettarle ma, con la crema nutriente di Aitna, questo intoppo non si è mai verificato. Ancora oggi mi stupisce quanto una crema così ricca di oli riesca a risultare leggera.

Nonostante vi abbia appena detto che la sua texture risulta leggera sulla pelle ci tengo a sottolinearvi che comunque si tratta di una crema nutriente e pertanto, sebbene abbia un tocco asciutto, comunque potrebbe risultare troppo ricca per le pelli grasse, anche durante le stagioni fredde.
Quanto vi ho raccontato finora sono gli effetti del prodotto sulla mia pelle che, vi ricordo, in quel periodo era sensibile, reattiva e con zone screpolate sebbene di base continuasse ad essere una pelle mista con la zona T più grassa.
Per quella che è la mia esperienza con questa crema di Aitna posso dirvi che la consiglierei caldamente alle pelli secche, mature e/o sensibili ma non a quelle grasse mentre penso potrebbe risultare efficace anche sulle pelli miste a patto che se ne applichi poca nelle zone più grasse del viso.

Anche la fragranza mi è piaciuta molto perché è davvero particolare, si tratta di un mix di note fresche (quasi balsamiche) e floreali.
Proprio grazie a questa sua profumazione fresca ed energizzante devo dire che l’applicazione risultava sensorialmente appagante al mattino proprio perché mi conferiva una sferzata di vitalità.
Riguardo la profumazione devo però dire che forse si potrebbe fare una piccola miglioria, renderla leggermente meno persistente. A me la profumazione piace quindi non mi da alcun fastidio il fatto di continuare a percepirla nei minuti successivi all’applicazione ma so che non tutti potrebbero gradire questa caratteristica.

Prima di salutarvi vi lascio una breve panoramica degli attivi presenti nella formulazione:
🍃 olio di avocado,che è in grado di stimolare la sintesi di collagene ma anche di inibire le collagenasi (degradamento il collagene cutaneo) inoltre svolge un’azione protettiva nei confronti dei raggi UV;
🍃 olio di macadamia, noto per le sue proprietà antiossidanti ed elasticizzanti e per la capacità di conferire nutrimento;
🍃 olio di mandorle dolci, che svolge un’azione nutriente, emolliente ed elasticizzante;
🍃 olio di jojoba che, essendo ricco di vitamina E, zinco, iodio e rame è un valido alleato sia per le pelli secche che per quelle miste, grasse e impure perché svolge un’azione elasticizzante, sebonormalizzante ma anche antimicotica e antibatterica (indispensabile per le pelli impure);
🍃 olio di oliva dall’azione emolliente e nutriente
🍃 burro di karitè, un potente antiossidante utile per proteggere la pelle dai radicali liberi e agli agenti atmosferici e per conferire elasticità alla pelle;
🍃 succo d’Aloe che svolge un’azione lenitiva, idratante e disarrossante;
🍃 estratto di fico d’india ormai noto per le sue proprietà idratante e rigenerante ma anche lenitiva e cicatrizzante;
🍃 vitamina E acetata è conosciuta per le sue proprietà emollienti e altamente lenitive;
🍃 estratto di malva, un potente attivo lenitivo indicato per le pelli screpolate, irritate e sensibili;
🍃 perlite, capace di svolgere un’azione rimineralizzante;
🍃 cera d’api impiegata per le sue proprietà emollienti ma soprattutto idrorepellenti e protettive infatti questo prezioso ingrediente forma una sorta di film sulla pelle che fa in modo che non ci sia un’eccessiva perdita d’acqua dal derma.

“Ricca di principi attivi estratti da piante che crescono sul suolo vulcanico, protegge la pelle dall’azione degli agenti esterni come luce solare,
l’umidità e lo smog e combatte naturalmente i segni dell’invecchiamento cutaneo.”

 

 

CONCLUSIONI:
crema nutriente adatta a pelli secche e mature;
ideale anche per le pelli sensibili;
texture densa e corposa;
tocco asciutto e assorbimento rapido;
profumazione fresca e fiorita.

 

INCI:
Aqua, Persea gratissima oil, Butyrospermum parkii butter, Glycerin, Glyceryl stearate citrate, Cetyl alcohol, Caprylic/capric triglyceride, Cetearyl alcohol, Aloe barbadensis leaf juice (*), Macadamia ternifolia seed oil, Prunus amygdalus dulcis oil, Olea europaea oil unsaponifiables, Simmondsia chinensis seed oil (*), Perlite, Opuntia coccinellifera extract, Capparis spinosa extract, Tocopheryl acetate, Malva sylvestris flower/leaf extract (*), Carbon black, Silica, Olea europaea leaf extract, Citric acid, Cera alba, Benzyl alcohol, Sodium dehydroacetate, Maltodextrin, Parfum, Xanthan gum, Tetrasodium glutamate diacetate, Sodium benzoate, Potassium sorbate.
* da agricoltura biologica

 

Come sempre mi farebbe piacere saper cosa ne pensate e se avete provato questo prodotto perciò, se vi va, lasciatemi un commento. 
Spero che questo post vi sia stato utile e vi ringrazio per essere passati dal mio blog.

QUESTO PRODOTTO MI é STATO GENTILMENTE INVIATO DALL’AZIENDA AL FINE DI PROVARLO E RECENSIRLO MA NON HO PERCEPITO ALCUNA RETRIBUZIONE PER LA STESURA DI QUESTO ARTICOLO.  
QUESTO POST È FRUTTO DELLA MIA PERSONALE ESPERIENZA E RISPECCHIA APPIENO IL MIO SINCERO E DISINTERESSATO PENSIERO.

2 Commenti

  • Rispondi
    Tina
    Febbraio 3, 2020 at 8:44 pm

    Il fatto che abbia un tocco asciutto ma che, allo stesso tempo, sia nutriente è sicuramente uno degli aspetti che più mi attrae di questo prodotto! La colorazione, poi, è davvero inusuale per una crema viso. Come sempre, articolo perfetto e super esplicativo!

  • Lascia un Commento

    Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.